• 076-592 09 61
  • info@renegis.ch

La morfologia del riccio

Il riccio europeo è un mammifero notturno che può vivere circa 8 anni. Tuttavia, la sua aspettativa di vita in natura è piuttosto stimata a 3 anni, a causa dei molti pericoli che comporta così come la mortalità infantile che è molto alta.

Lo scheletro del riccio corrisponde a quello di altri mammiferi e contrasta con la veste spinosa piuttosto discreta.

Il riccio pesa solo 15-20 g alla nascita. È poi cieco, sordo e tutto rosa. Raggiungerà un peso di 800 g a 1,5 kg in età adulta per una dimensione di 26 a 30 cm, e avrà tra 6.000 e 8.000 aculei. I maschi sono generalmente più grandi delle femmine.

Il riccio vive da solo. I maschi possono facilmente percorrere diversi chilometri a notte, mentre le femmine sono più territoriali e si avventurano meno lontano. Questo piccolo animale ama principalmente giardini con molti cespugli, siepi e fogliame, così come spazi verdi come giardini e parchi. Lo troviamo sempre più spesso in città, perché la campagna non sempre gli permette di trovare ciò di cui ha bisogno per vivere.

Può essere a circa 1400 m sul livello del mare. L'odore, chiamato anche olfatto, è altamente sviluppato. Permette a quest'ultimo di trovare cibo, che può essere sotto 4 cm di terra, e navigare nel suo ambiente. Può anche anticipare e sentire l'arrivo di altri animali, ma soprattutto evitare pericoli. Questo mammifero è in grado di rilevare odori e onde attraverso la sua olfattiva. Ma non solo, il senso dell'olfatto dell'animale può anche permettergli di cercare e trovare nuovi partner sessuali durante la stagione degli amori.

È durante il periodo riproduttivo dei ricci che questa specie inizia a cambiare e a trovare nuove femmine. Il suo senso dell'olfatto è molto sviluppato, il che dimostra che svolge un ruolo molto importante nella vita.

Un altro organo dei sensi è l'organo jakobsoniano. Se un riccio incontra un odore o una sostanza ad esso sconosciuta, come la vernice fresca, lo odora e riempie quell'organo fino a quando non si formano saliva schiumosi. Poi sputa la sua saliva dalla schiena con grandi dislocazioni. Naturalmente, questo non ha nulla a che fare con la rabbia.